Aracoeli Titolo: Aracoeli
Autore: Elsa Morante
Editore: Einaudi
Anno edizione: 1982
EAN: 9788806548414

Ombre mute popolano la mente del quarantenne Manuele, confondendosi con un’infanzia paradisiaca, alla ricerca della quale il protagonista si incammina come in un viaggio iniziatico. Aracoeli narra di un rapporto tra madre e figlio, inizialmente esclusivo e totale, il cui ricordo diviene prigione e condanna.

Manuele, quarantenne fallito e omosessuale infelice, rimpiange l’infanzia paradisiaca vissuta in simbiosi con la madre Aracoeli, una selvaggia ragazza andalusa sposata a un ufficiale della marina italiana. Il rapporto tra madre e figlio, tema favorito nell’opera di Elsa Morante da L’isola di Arturo a Lo scialle andaluso a La storia, è qui ripreso con maggiore strazio. Per Manuele la fine dell’infanzia si configura come una cacciata senza colpa dall’Eden e il suo ricordo è prigione e sventura, poiché la madre, colpita da morbo misterioso, è morta oltraggiando gli affetti famigliari con una furia demenziale e lussuriosa. A distanza di anni, Manuele parte per l’Andalusia, alla scoperta del luogo natale di Aracoeli e del "segreto" della propria nascita. Il tema archetipo della fusione tra madre e figlio si sviluppa attraverso la struttura del viaggio di iniziazione, viaggio in un’epoca e in uno spazio storicamente connotati e al tempo stesso immersione nel buio dell’inconscio alla ricerca di una verità. Aracoeli è l’ultimo, e più misterioso, romanzo di Elsa Morante.

Orlando furioso

Orlando furioso

"Ovunque vadano, in India, in Francia, in Etiopia, in Scozia, in Olanda, i cavalieri trovano per riposarsi lo stesso boschetto di soavi allori, le erbette molli, le aure fresche e un rivo ristoratore che scorre. L’immaginazione di pace botani…

1000 animali. Libri per inf...

1000 animali. Libri per inf…

Esplora il ricco mondo degli animali e impara a conoscere tante specie diverse attraverso le illustrazioni di questo libro cartonato. Età di lettura: da 4 anni.

La caffettiera del masochis...

La caffettiera del masochis…

A chi non à mai capitato di spingere una porta invece di tirarla o di rinunciare a lavarsi le mani perché non riesce ad azionare il rubinetto? In questi casi la sensazione di incapacità personale è molto forte: eppure, sostiene Norman, la colpa no…

Arte e artefatti

Arte e artefatti

"La ricerca della trasversalità è stata sicuramente una costante in tutto il mio ormai lungo percorso intellettuale. Ogni volta che sono stato impegnato (praticamente o teoricamente) in un determinato campo di attività, mi sono sempre chiesto…

La società a costo marginal...

La società a costo marginal…

In "La società a costo marginale zero", Jeremy Rifkin sostiene che si sta affermando sulla scena mondiale un nuovo sistema economico. L’emergere dell’Internet delle cose sta dando vita al "Commons collaborativo", il primo nuovo…

Il museo dei numeri. Da zer...

Il museo dei numeri. Da zer…

"Cos’è il numero, che l’uomo lo può capire? E cos’è l’uomo, che può capire il numero?" A porsi queste domande fu nel 1960 il neurofisiologo Warren McCulloch, evidentemente insoddisfatto delle molte rigide e vuote definizioni che erano st…

Il castello di Udine

Il castello di Udine

Come la "Madonna dei filosofi" anche il secondo libro di Gadda (1934) raduna "pecore randage": scritture sparse, oscillanti tra le prose di diario, tratte dai ricordi della prima guerra mondiale, e le divagazioni su polemiche l…

Radici. Tradizioni, identit...

Radici. Tradizioni, identit…

Nel confondere memoria privata e memoria collettiva, antropologia e nostalgia, storia e politica, ciò che vorremmo è che il nostro mondo rimanesse quello che abbiamo conosciuto. Ci difendiamo dal cambiamento. Per questo si rivendica sempre l’impor…

Il principe

Il principe

Quasi ogni epoca si è riconosciuta nel Principe con argomenti sempre diversi. E anche oggi i motivi "attualizzanti" di questo breve classico non sembrano mancare: soprattutto il conflitto tra il desiderio di dominare razionalisticamente …

Storia poetica di un ultimo...

Storia poetica di un ultimo…

Abriano Albani, trentenne milanese di nobili origini, nei primi anni Cinquanta evade dal guscio dorato in cui la famiglia l’ha sempre protetto. Decide di andare in Canada, in Nova Scotia, per lavorare come taglialegna. Matura questa scelta radical…

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *