Dag Hammarskjöld. Grandi mistici Titolo: Dag Hammarskjöld. Grandi mistici
Autore: Karlmann Beyschlag
Traduttore: E. Gatti
Editore: EDB
Anno edizione: 2016
EAN: 9788810515105

Figlio di una nobile famiglia svedese, Dag Hammarskjöld occupò in rapida ascesa vari ministeri svedesi, fino alla nomina a segretario generale delle Nazioni Unite. Perse la vita durante la crisi del Congo, nel 1961, in un incidente aereo dalla dinamica non chiara.

Dopo la morte gli venne conferito il Premio Nobel per la pace. Dietro l’immagine del politico freddo, instancabile e piuttosto lontano dalla pratica religiosa che si svolge in chiesa, emerge una figura assolutamente insolita. Mai nella lunga storia della mistica cristiana troviamo un’analoga individualità, così profondamente sola, senza alcun aiutante o assistente spirituale, senza la protezione di una comunità. Il problema della vita di Hammarskjöld è, in ultima analisi, un problema di comunione e di solitudine. Egli non è stato né un teologo né un cristiano di Chiesa. Nella sua esperienza si concentra dunque il fenomeno di un cristianesimo extra ecclesiale, con una radicalità impensabile in qualsiasi teologo di scuola. Al «parlare di Dio», teologicamente garantito dal pulpito e dalla cattedra, si contrappone un «parlare con Dio» e «in Dio» esistenziale, totalmente non garantito.

Bernardo di Chiaravalle. Gr...

Bernardo di Chiaravalle. Gr…

Bernardo di Chiaravalle si trova alla soglia che conduce dall’era patristica a quella moderna. Considerato l’ultimo Padre della Chiesa – la definizione è dell’umanista Nicola Faber – egli è anche uno dei primi mistici moderni. La sua spiritualità …

Introduzione alla linguisti...

Introduzione alla linguisti…

Questo manuale si propone come primo avviamento allo studio della linguistica storica per un pubblico interessato alle mille similarità fra le lingue parlate attualmente e altre, remote nel tempo e nello spazio. Di qui l’esigenza di semplificare i…

Il primo latino. Vocabolari...

Il primo latino. Vocabolari…

"Il Primo Latino" è pensato per chi si avvicina allo studio del latino e dei suoi autori. L’opera propone un lessico accuratamente selezionato e mirato, strutturato in maniera chiara e completa e basato sui termini che più frequentemente…

Oltre il dialogo tra le Cor...

Oltre il dialogo tra le Cor…

Costituzioni e trattati hanno agevolato la creazione di uno spazio culturale comune in cui le esigenze condivise dalle popolazioni specialmente nel settore della tutela dei diritti umani tendono ad ottenere risposte simili da parte dei legislatori…

Vineland

Vineland

Vineland è un’immaginaria cittadina della California. Qui, nel 1984, vive Zoyd Wheeler, un hippy degli anni Sessanta, che una volta all’anno si butta attraverso una vetrina… Frenesi, sua moglie, bellissima ex attrice underground, scompare nel nu…

Il posto delle donne

Il posto delle donne

Chiaro, semplice, ben documentato, il volume offre uno sguardo d’insieme non solo sul persistere della disuguaglianza tra uomini e donne, ma sulle differenze che esistono in materia nelle varie regioni del mondo. Non solo disuguaglianza di genere …

Le mie notti nell'harem. Un...

Le mie notti nell’harem. Un…

Jillian è una bella ragazza di diciotto anni, che a New York conduce una vita sregolata e costellata di eccessi. Sogna di fare l’attrice e durante un casting molto particolare viene scelta per un lavoro misterioso; l’unica cosa che sa è che il com…

Non è Francesco. La Chiesa ...

Non è Francesco. La Chiesa …

Mentre la Chiesa vive un periodo storico drammatico, di crisi interna e di violento attacco ai cattolici nel mondo, in Vaticano continua un’inedita "convivenza di due Papi" su cui nessuno ha avuto ancora il coraggio di riflettere. Lo fa,…

Educati all'amore. Itinerar...

Educati all’amore. Itinerar…

Questo itinerario biblico si costruisce intorno a una domanda tutt’altro che scontata: come cristiani, crediamo davvero all’amore? Assistiamo inermi a un marketing dei sentimenti, regolati quasi come le attività di Borsa, perdendo però spesso e vo…

La guerra spiegata a...

La guerra spiegata a…

Ci sono categorie di persone che dicono di sapere cos’è la guerra e, per quello, la sostengono: i capi militari che la fanno per motivi ideologici, i soldati che si arruolano per soldi, i tecnocrati che la "consigliano" come stimolo per …

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *