Estensione del dominio della manipolazione. Dalla azienda alla vita privata Titolo: Estensione del dominio della manipolazione. Dalla azienda alla vita privata
Autore: Michela Marzano
Editore: Mondadori
Anno edizione: 2009
EAN: 9788804591290

La società in cui viviamo è dominata dai modelli del successo e della realizzazione personale. Il valore di ciascuno viene misurato in termini di "competenze" e "risultati", in una sovrapposizione di vita professionale e privata, e sempre più spesso si assiste all’estensione dei concetti peculiari del management aziendale alla dimensione più intima dell’esistenza. Sul lavoro vengono richiesti, al tempo stesso, autonomia e conformismo, spirito d’iniziativa e adesione totale alla mission.

Ma quale autonomia può avere chi è libero nel modo di realizzare un obiettivo ma non ha alcuna voce in capitolo nella sua definizione? Inoltre, nel momento in cui gli obiettivi prefissati non sono raggiunti, vengono messe in discussione competenze e autonomia. Proprio dall’incoerenza di questi messaggi nasce il disagio della contemporaneità.

L’autrice, filosofa e ricercatrice presso il CNRS a Parigi, attacca l’idea diffusa secondo cui l’individuo acquisisce dignità e valore soltanto attraverso il lavoro. Si tratta, in realtà, di un tranello concettuale che consente ai manager di chiedere ai loro impiegati una cosa e il suo contrario: ambiziosi risultati lavorativi e realizzazione personale, impegno e flessibilità, autonomia e conformità alla cultura aziendale. Questa sottile manipolazione spinge le persone a considerare se stesse come gli "imprenditori" di una piccola "azienda" che coincide con la propria vita, sempre in bilico tra un obbligatorio successo e il rischio del fallimento.

Insieme. Rituali, piaceri, ...

Insieme. Rituali, piaceri, …

La collaborazione è una qualità innata dell’uomo, che fin da neonato è in grado di cooperare con la madre. La collaborazione è essenzialmente un’arte, un’abilità sociale, e richiede un suo rituale, che va dal semplice dire grazie alle più sofistic…

Una e indivisibile. Rifless...

Una e indivisibile. Rifless…

Le celebrazioni del 150° anniversario dell’Unità d’Italia hanno visto una partecipazione popolare al di là di ogni aspettativa; si è così mostrata la profondità delle radici del nostro stare insieme come nazione, come Italia unita. Le parole scolp…

Il sesso inutile. Viaggio i...

Il sesso inutile. Viaggio i…

"Le donne non sono una fauna speciale e non capisco per quale ragione esse debbano costituire, specialmente sui giornali, un argomento a parte: come lo sport, la politica e il bollettino meteorologico." Così Oriana Fallaci nella premessa…

A dieta di media. Comunicaz...

A dieta di media. Comunicaz…

Lavoro, studio, svago, informazione: tra computer, televisione, smartphone o tablet la quantità di tempo che passiamo quotidianamente con gli occhi puntati su uno schermo è enorme. Ma esiste un pericolo di "obesità mediale", analoga a qu…

I rischi della libertà. L'i...

I rischi della libertà. L’i…

Che cosa ce ne facciamo della libertà se il mondo ci fa paura? Scegliendo come filo conduttore questa contraddizione, Beck affronta il tema dell’individuo nella seconda modernità. L’ultimo decennio ha visto acutizzarsi il tema dell’incertezza, le …

Il mostro innocente. La ver...

Il mostro innocente. La ver…

Fra il 1924 e il 1928, Roma è sconvolta da una serie di rapimenti, stupri e omicidi. Le vittime sono sempre bambine. La città è terrorizzata. Interviene Mussolini, pressando le autorità, stanco di non vedere risultati concreti nelle indagini. Serv…

Telerivoluzione. Da Twin Pe...

Telerivoluzione. Da Twin Pe…

C’era una volta la tv: vintage e polverosa, deperiva nell’oblio assieme al suo tubo catodico. Poi arrivarono Twin Peaks, X-Files, ER. E dopo di loro I Soprano, The Wire, Buffy, 24. Le serie americane dilagarono portando sul piccolo schermo sesso, …

One World. L'etica della gl...

One World. L’etica della gl…

Peter Singer, dopo essersi occupato a lungo di bioetica e aver acceso anche in Italia un profondo dibattito sui pregiudizi antidarwiniani della sinistra, sposta ora la sua attenzione sulle implicazioni morali della globalizzazione. Nel suo nuovo e…

Il lavoro nell'epoca della ...

Il lavoro nell’epoca della …

Le certezze della prima modernità – quali piena occupazione, Stato nazionale e sociale, sfruttamento – si stanno esaurendo. Ciò che si sta delineando è una società mondiale fondata sul rischio. Stiamo entrando in una seconda modernità, contraddist…

Tutta la vita in un giorno....

Tutta la vita in un giorno….

I nuovi poveri sono un piccolo popolo che cammina nelle nostre città senza fare rumore. Disoccupati, padri separati, persone fiaccate da un destino sadico e vigliacco: stanno in strada, nelle stazioni, nei dormitori, nei centri di accoglienza. Son…

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *