Il libro delle parole altrimenti smarrite Titolo: Il libro delle parole altrimenti smarrite
Autore: Sabrina D’Alessandro
Editore: Rizzoli
Anno edizione: 2011
EAN: 9788817042727

Un ometto di bassa statura ma con un’alta considerazione di sé è un salapuzio (chi ci ricorda?); una pioggia obliqua, inclinata dal vento, si chiama ventipiovolo; chi parla molto e conclude poco è un farabolone; la sindrome da stress postmoderno può essere stemperata in un lirico affralimento… Sarà capitato anche a voi di subire la burbanza di un rodomonte, ma cosa significa precisamente? E come sono nate queste espressioni? Questo libro recupera parole in via di estinzione e ne presenta storia, significato e potenzialità espressive. Attraverso una ricerca trasversale su testi e vocabolari di epoche diverse, ci offre un metodo infallibile per non passare inosservati in società, e un poderoso antidoto alla lingua di plastica che troppo spesso ci condanniamo a usare. Con una Prefazione di Stefano Bartezzaghi.

Parlare, segnare. Introduzi...

Parlare, segnare. Introduzi…

Il libro introduce alla riflessione sul linguaggio parlato e segnato. Punto di partenza è l’idea che una buona teoria della mente e del linguaggio debba occuparsi anche delle prestazioni cosiddette "difettose": di qui la necessità di ind…

I sogni dell'anima. Realizz...

I sogni dell’anima. Realizz…

L’Autore, con tono confidenziale, si sofferma a considerare il suo passato professionale e la sua vita personale. È un tirare le somme che sottende il chiaro invito per l’altro a guardare dentro di sé, a conoscere se stessi. E, attraverso questa c…

Mozart e Salieri-Il convita...

Mozart e Salieri-Il convita…

Nel primo dramma è l’invidia di Salieri per il genio mozartiano a determinare la morte per avvelenamento del musicista salisburghese in nome della stessa arte. In riferimento alla lussuria, "Il convitato di pietra", pur riferendosi alla …

Elogio della matrigna

Elogio della matrigna

"… È scomparso tutto quello che avrebbe potuto distrarci o impoverirci nel momento dell’egoismo supremo che è quello dell’amore". In questo romanzo del 1989 vediamo affacciarsi il triangolo un po’ perverso che tanta parte ha nelle fant…

Le vie dell'iconografia cri...

Le vie dell’iconografia cri…

André Grabar ci offre con quest’opera, che è stata senza dubbio la prima del suo genere e per molti versi è rimasta insuperata, una veduta d’insieme di un millennio di arte cristiana, dal III al XIII secolo. L’accento vi è spostato dalla considera…

La capanna dello zio Rom

La capanna dello zio Rom

Nella Capanna dello Zio Rom Pinketts ricrea la sua Milano nera e surreale divertendosi con lo stile inconfondibile di sempre: gioca con le parole come con i suoi personaggi e persino con i capitoli, facendoli litigare tra di loro.

Le parole che valgono. L'im...

Le parole che valgono. L’im…

Hal Urban, specializzato in psicologia e scienza dell’educazione, ha dedicato tutta la sua vita all’insegnamento. In questo volume sottolinea l’importanza di dire le cose giuste al momento giusto. Le parole ci rappresentano, le respiriamo, siamo i…

L' anno mille993

L’ anno mille993

La grande "epica per aforismi" del premio Nobel portoghese. Un racconto di lotta per la libertà che si ispira alla rivoluzione dei Garofani ma va oltre, verso la lotta di tutti i popoli, in tutti i tempi. "Ho cercato di esprimere in…

La nascita di Gesù. Ediz. i...

La nascita di Gesù. Ediz. i…

Dall’annunciazione di Nazaret alla fuga della santa Famiglia in Egitto, la nascita di Gesù è raccontata ai bambini (4-8 anni) in modo semplice e toccante, arricchita da splendide illustrazioni colorate. La storia del Natale descritta nel Vangelo v…

Drilla

Drilla

Nick Allen è un bambino molto sveglio. Forse anche troppo. Fa lavorare la testa, tutto qui. E nessuno si stupisce più di tanto quando decide che la penna non si chiama più penna: da oggi in poi si chiamerà "drilla". Mrs. Granger, che ha …

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *