Il mestiere di pensare Titolo: Il mestiere di pensare
Autore: Diego Marconi
Editore: Einaudi
Anno edizione: 2014
EAN: 9788806216375

La filosofia è ormai un’attività praticata non da pochi saggi, ma da molte migliaia di professionisti in tutto il mondo. Come sempre avviene, la professionalizzazione ha portato con sé un’intensa specializzazione. Una prima conseguenza è che una buona parte di ciò che i filosofi scrivono è comprensibile a pochi. Una seconda conseguenza è che – come avviene nelle scienze naturali e in matematica, ma anche nelle scienze sociali – molti filosofi sembrano occuparsi di problemi minuti e questioni di dettaglio, del tutto interne a programmi di ricerca di cui il pubblico colto ha solo un’idea approssimativa. Ciò significa che la filosofia ha rinunciato a provare a rispondere alle Grandi Domande che, almeno in un’immagine molto diffusa, hanno costituito in passato la sua ragion d’essere? E ha inoltre rinunciato a rivolgersi alla generalità degli esseri umani, come sembra proprio della sua specifica vocazione? Lo specialismo e il tecnicismo non sono forse in contraddizione con la natura stessa della filosofia? In questo libro, un convinto sostenitore del professionismo filosofico prova a difenderne le motivazioni pur senza minimizzarne i rischi, e proponendo anche alcuni parziali rimedi.

Le avventure della differen...

Le avventure della differen…

In questa situazione, dove non ci sono più punti di vista privilegiati, che cosa significa ragionare, pensare, sapere? Per interpretare l’esperienza dell’uomo nel mondo della frammentazione e della cultura di massa, Vattimo si è fatto portavoce di…

Memoria del vuoto

Memoria del vuoto

Marcello Fois racconta la vita di uno dei banditi sardi più spietati l’uomo su cui Mussolini mise la taglia più alta – e attraverso la storia di una vita che in molti modi fu eroica, racconta anche il sacrificio di una terra che negli stessi anni …

La nuova macchina dell'info...

La nuova macchina dell’info…

Questo libro esamina i principi di influenza reciproca tra mass media, istituzioni politiche e opinione pubblica in una prospettiva storica. Si tratta di un’analisi dei cambiamenti nella macchina dell’informazione globale tra il 1981 e il 1999. Oc…

L' osservazione del bambino...

L’ osservazione del bambino…

È possibile trasformare le nuove conoscenze sullo sviluppo, acquisite dalla ricerca, in abilità per guidare e favorire lo sviluppo reale dei bambini reali? Il volume muove da quest’interrogativo per fornire alcune linee di intervento operativo. Do…

Il mio più grande desiderio...

Il mio più grande desiderio…

"Sulla mia lettera a Gesù Bambino ho scritto che vorrei fare la parte della Madonna. Questo è il mio più grande desiderio. Incollo la busta e la metto sul davanzale della finestra". La bambina avrebbe voluto così tanto essere Maria nella…

La guerra dei sette anni

La guerra dei sette anni

Combattuta in Europa, America e Asia dal 1756 al 1763, la guerra dei Sette anni fu – come disse Winston Churchill -la prima vera guerra mondiale. Le principali potenze europee – fra le quali la Prussia di Federico II, la Francia e l’impero britann…

Il giorno della locusta

Il giorno della locusta

"West, scriveva Vittorini, identifica l’America con Los Angeles e il comportamento quotidiano dell’uomo medio col comportamento frenetico d’una folla di attori mancati o di gente, comunque, che ha voluto assicurarsi la felicità stabilendosi i…

Le metamorfosi. Testo latin...

Le metamorfosi. Testo latin…

L’inesauribilità del "carmen perpetuum", l’aggregarsi di storie indipendenti accomunate da uno stesso tema, sino a costituire una sorta di poema "collettivo", ma con l’ambizione di assurgere a emblema di tutto l’universo materi…

Gestire le grandi crisi. Sa...

Gestire le grandi crisi. Sa…

Tre esperti francesi ci offrono una guida operativa per affrontare crisi internazionali, umanitarie, sanitarie, aziendali e catastrofi ambientali. Terrorismo, epidemie, sequestro di ostaggi, crisi economiche sono tutti problemi all’ordine del gior…

Il rosso vivo del rabarbaro

Il rosso vivo del rabarbaro

Ancora una volta Auður Ava Ólafsdóttir, con lucidità e candore, racconta una storia sospesa fra fiaba e quotidianità e ci offre la sua bizzarra e affettuosa visione dei piccoli e grandi fatti della vita. Il primo libro dell’autrice mai trad…

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *