La forza del numero e la legge della ragione. Storia del principio di maggioranza Titolo: La forza del numero e la legge della ragione. Storia del principio di maggioranza
Autore: Francesco Galgano
Editore: Il Mulino
Anno edizione: 2007
EAN: 9788815120168

Il potere è legittimo solo se sorretto del consenso della maggioranza. Risposta moderna ad una domanda antica, vale sia per il potere politico sia per il potere economico. La lotta per la conquista della maggioranza è nelle assemblee politiche come nelle assemblee societarie lotta per la legittimazione al comando.

Il principio di maggioranza, basato sul criterio quantitativo della major pars, tocca il proprio culmine nell’800 in economia, in virtù della generalizzazione del modello della Compagnia delle Indie (la moderna società per azioni) e nel primo ‘900 in politica, con l’espansione del suffragio elettorale che diverrà poi universale. Nella seconda metà del XX secolo si assiste alla sua fase declinante: il managerialismo in economia, che esautora le assemblee societarie, e la tecnocrazia in politica, che vanifica le assemblee elettive, sono espressioni del graduale sopravvento del principio antagonista, basato sul criterio meritocratico della "sanior" o "valentior pars", che pure ha un cuore antico e origini insigni. Il libro ricostruisce l’origine, lo sviluppo storico, le vicende parallele nelle istituzioni politiche ed economiche, dei due principi. Quale sia, nel nostro tempo, la forza di queste opposte spinte storiche, e quale l’esito presumibile del conflitto fra esse ingaggiato, è l’interrogativo di fondo del libro.

A dieta di media. Comunicaz...

A dieta di media. Comunicaz…

Lavoro, studio, svago, informazione: tra computer, televisione, smartphone o tablet la quantità di tempo che passiamo quotidianamente con gli occhi puntati su uno schermo è enorme. Ma esiste un pericolo di "obesità mediale", analoga a qu…

I rischi della libertà. L'i...

I rischi della libertà. L’i…

Che cosa ce ne facciamo della libertà se il mondo ci fa paura? Scegliendo come filo conduttore questa contraddizione, Beck affronta il tema dell’individuo nella seconda modernità. L’ultimo decennio ha visto acutizzarsi il tema dell’incertezza, le …

One World. L'etica della gl...

One World. L’etica della gl…

Peter Singer, dopo essersi occupato a lungo di bioetica e aver acceso anche in Italia un profondo dibattito sui pregiudizi antidarwiniani della sinistra, sposta ora la sua attenzione sulle implicazioni morali della globalizzazione. Nel suo nuovo e…

Il lavoro nell'epoca della ...

Il lavoro nell’epoca della …

Le certezze della prima modernità – quali piena occupazione, Stato nazionale e sociale, sfruttamento – si stanno esaurendo. Ciò che si sta delineando è una società mondiale fondata sul rischio. Stiamo entrando in una seconda modernità, contraddist…

Oro alla Patria. Donne, gue...

Oro alla Patria. Donne, gue…

In risposta alle "inique sanzioni" decretate dalla Società delle Nazioni contro l’Italia a causa dell’aggressione all’Etiopia nel 1935, il regime fascista lanciò una campagna di mobilitazione affinché gli italiani donassero "oro all…

Storia della politica inter...

Storia della politica inter…

Questo volume traccia una esaustiva storia d’insieme delle relazioni internazionali dal 1789 all’età contemporanea. Per trovare le radici della politica internazionale, occorre tuttavia risalire alle sue precondizioni, vale a dire alla formazione …

Asylums. Le istituzioni tot...

Asylums. Le istituzioni tot…

"Un’istituzione totale può essere definita come il luogo di resistenza e di lavoro di gruppi di persone che – tagliate fuori dalla società per un considerevole periodo di tempo – si trovano a dividere una situazione comune, trascorrendo parte…

La fine dell'uguaglianza. C...

La fine dell’uguaglianza. C…

Ritornare alle radici della democrazia moderna. Rimettere al centro delle nostre società il valore dell’uguaglianza, che ha animato la Rivoluzione americana e quella francese. È l’appassionato appello di Vittorio Emanuele Parsi, docente di Relazio…

Dove non arriva la legge. D...

Dove non arriva la legge. D…

Verso la fine del XVI secolo Jean Bodin, giurista francese, decide di aprire la sezione dedicata all’amministrazione dello Stato nella sua République, l’opera in cui prende forma il moderno principio di sovranità, proprio con un capitolo sulla cen…

La sfida della televisione:...

La sfida della televisione:…

Dopo aver ribadito la necessità di uno scambio interculturale e la sfida per il servizio pubblico, l’autore affronta i diversi quadri istituzionali della televisione nel Mediterraneo e dell’Europa dell’Est. Vengono analizzate le realtà di Francia,…

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *