La grande divergenza. La Cina, l'Europa e la nascita dell'economia mondiale moderna Titolo: La grande divergenza. La Cina, l’Europa e la nascita dell’economia mondiale moderna
Autore: Kenneth Pomeranz
Traduttore: V. Beonio Brocchieri
Editore: Il Mulino
Anno edizione: 2012
EAN: 9788815239983

Perché nell’Ottocento l’Europa ha imboccato la strada dello sviluppo economico-industriale? Quali sono le ragioni della "grande divergenza" che si è aperta fra l’Europa e il resto del mondo? Avvalendosi di un’analisi settore per settore, il volume mostra che in realtà le condizioni dell’Europa e della Cina erano del tutto simili ancora nel Settecento per speranza di vita, consumi, mercato dei beni e fattori produttivi, strategie familiari. A creare la differenza furono il carbone e i commerci con le Americhe. La combinazione di questi fattori consentì all’Europa nord-occidentale di svilupparsi secondo un modello basato su un alto sfruttamento di risorse e una bassa intensità di lavoro, al contrario di quanto avvenne in Cina.

Samurai. Ascesa e declino d...

Samurai. Ascesa e declino d…

Dal primo equipaggiamento dei militari – armature, cavalli, spade, archi all’influenza politica del buddismo. Dall’assunzione dei samurai per il controllo delle campagne da parte dei signori delle terre alla nascita di una nuova classe emergente (…

La seconda guerra mondiale....

La seconda guerra mondiale….

La seconda guerra mondiale è un incubo che tuttora si staglia al centro dell’età contemporanea: in quanto confutazione totale di ogni nozione di progresso umano e in quanto conflitto la cui eredità ancora ci perseguita a settant’anni di distanza. …

Andare per i luoghi della g...

Andare per i luoghi della g…

Raramente una guerra ha lasciato tracce così tanto indelebili sul paesaggio come il primo conflitto mondiale in Italia. Le battaglie combattute tra il 1915 e il 1918 sono visibili ovunque. Non solo nella natura ma anche nelle città, bombardate, oc…

Gli ultimi giorni. Stati ch...

Gli ultimi giorni. Stati ch…

La storia del Novecento europeo è punteggiata di stati che crollano: dalla fine pressoché contemporanea dei Romanov, degli Asburgo e degli Hohenzollern, al termine della Grande Guerra, alla dissoluzione della Terza Repubblica francese nel giugno 1…

La prima guerra mondiale

La prima guerra mondiale

La Grande Guerra, la cesura che dà veramente inizio al secolo ventesimo, è stata studiata sotto svariati aspetti e la storiografia relativa, negli ultimi anni, si è molto arricchita. Nella sua sintesi l’autore raccoglie il frutto di questa rigogli…

Per una storia della Congre...

Per una storia della Congre…

Gli argini che le società europee hanno faticosamente eretto per controllare l’incertezza appaiono, oggi, sempre più erosi dai mutamenti dell’economia globale e dalle politiche neoliberiste. Su questo problema, tuttavia, le azioni degli individui …

La grande storia della prim...

La grande storia della prim…

Martin Gilbert offre una opera completa e dettagliata su tutti i fronti di combattimento della Grande Guerra. E riesce a parlare non soltanto di cifre (dei morti, dei feriti, dei prigionieri, dei proiettili sparati, delle vittime di gas tossici e …

La nascita del mondo modern...

La nascita del mondo modern…

Ben prima dell’inizio canonico della globalizzazione, fondamentali tendenze storiche rivelano l’interdipendenza dei cambiamenti politici e sociali a livello planetario. Eventi mondiali come le rivoluzioni europee del 1789 e del 1848 si riverberaro…

La grande guerra e la memor...

La grande guerra e la memor…

Questo libro ormai classico ha esercitato un’influenza decisiva nel rinnovamento del modo di guardare alla prima guerra mondiale. Non è una storia del conflitto, né un esame dei suoi aspetti politici o militari: grazie a una ricca messe di testimo…

Considerazioni sulle cause ...

Considerazioni sulle cause …

Montesquieu studia la storia come un fenomeno fisico. Egli parte dall’assunto che vi siano cause generali, sia morali, sia fisiche, che influiscono nel corso della storia e l’indirizzo generale trascina con sé tutti gli avvenimenti particolari. I …

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *