La voce del ghiaccio. Gli ottomila in inverno: il mio sogno quasi impossibile Titolo: La voce del ghiaccio. Gli ottomila in inverno: il mio sogno quasi impossibile
Autore: Simone Moro
Editore: BUR Biblioteca Univ. Rizzoli
Anno edizione: 2013
EAN: 9788817063227

Questo libro è nato perché, a 44 anni e con 44 spedizioni alle spalle, Simone Moro – nel mezzo della sua straordinaria carriera alpinistica – ha sentito l’esigenza di raccontarsi e soprattutto di mettere a fuoco il senso di quello che lui definisce il suo sogno "quasi impossibile": la scelta di affrontare le massime vette del pianeta nella stagione più ostile, l’inverno. Fin qui nulla di strano. Se però aggiungete che, per Simone, il richiamo della montagna è irresistibile e che sedersi davanti a un computer significa consegnarsi a un’attività "troppo statica per muscoli nel pieno del vigore", le cose si complicano un po’. Per la prima volta nella storia della letteratura di montagna, questo libro è stato scritto quasi interamente durante un’ascensione a un ottomila in inverno, il Nanga Parbat, che Simone ha intrapreso alla fine del dicembre 2011: solo lì ha trovato l’ispirazione e la concentrazione necessarie per ritornare con la memoria alle sue imprese passate, lì ha corretto le bozze nelle soste al campo base, oltre a inviare, subito dopo averle scattate, testimonianze fotografiche che costituiscono il secondo dei due inserti (il primo riguarda le sue spedizioni precedenti). "La voce del ghiaccio" ha preso dunque forma in circostanze eccezionali e forse anche per questo è una lettura significativa non solo per gli appassionati di montagna.

Juve. Il sogno che continua

Juve. Il sogno che continua

La storia che Giampiero Mughini racconta in questo libro è molto di più che una storia di sport e dei suoi protagonisti. Era successo difatti che uno dei miti assoluti del Novecento italiano fosse stato rovesciato di segno e annichilito nello spaz…

Solo se avrai coraggio

Solo se avrai coraggio

Ogni giorno, nel dormitorio deserto del collegio, Tom solleva il coperchio del suo baule di legno e parla col cowboy Flint, il suo unico amico. È il 1959, Tommy Bedford ha otto anni, e quando l’adorata sorella Diane viene a prenderlo ad Ashlawn, n…

Distretti tecnologici e sis...

Distretti tecnologici e sis…

L’innovazione, concetto chiave imprescindibile per il successo delle imprese, richiede anche il contributo dei territori e delle competenze locali in essi racchiuse. Le politiche che promuovono l’innovazione tendono ad articolarsi sempre più a liv…

Favole

Favole

Un deforme schiavo frigio costruisce con parole di favola un democratico palcoscenico di provincia. Calcano la scena gli eroi di una nuova letteratura: la volpe e l’agnello, il cervo e il leone, l’asino e il cavallo, la cicala e la formica, il pas…

Quieto

Quieto

"Il racconto copre sette anni della vita di nostro figlio Lluìs Serra Pablo, alias Llullu, nato con una grave encefalopatia che la scienza neurologica non è stata ancora in grado di definire. Il linguaggio popolare se la cava con la formula d…

Quando eravamo foglie nel v...

Quando eravamo foglie nel v…

Ho imparato a mentire. Nessuno conosce il mio passato. Ma adesso non posso più nascondermi.

Da sempre Clare Moorhouse ama camminare nella folla di Parigi, fra i boulevard e gli stretti vicoli del quartiere latino. Tra gli sguardi fr…

Ho attraversato il mare a p...

Ho attraversato il mare a p…

"Dopo due femmine, mia madre e mio padre volevano un maschio. Invece sono arrivata io." Con queste parole inizia l’incredibile racconto di Anita, la sua avventura, il viaggio della sua vita che la porterà dal Brasile in Italia, da sempli…

Nel mezzo del casin di nost...

Nel mezzo del casin di nost…

Generazioni e generazioni di liceali italiani hanno violato i sacri versi vergati da Dante, Leopardi, Ungaretti e compagnia poetante, trasformando Virgilio in un TomTom o Silvia in una ragazza dai costumi molto liberali. È un giochino facile, quel…

L' anno dei barbari

L’ anno dei barbari

Chi sono i barbari? I barbari sono i politici dei partiti tradizionali che hanno portato il nostro paese al disfacimento politico, economico, morale. I barbari sono coloro, politici e imprenditori, che hanno contribuito all’incredibile estensione …

Il sale in zucca. Vivere co...

Il sale in zucca. Vivere co…

L’intelligenza subisce gli attacchi delle cattive abitudini della nostra società (la passività mentale, la spazzatura televisiva, la pigrizia nel comunicare), ma ha nemici anche dentro di noi: la diffidenza, il risentimento, la mancanza di disponi…

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *