Lo sguardo lontano Titolo: Lo sguardo lontano
Autore: Laura Boldrini
Editore: Einaudi
Anno edizione: 2015
EAN: 9788806225445

Quando Laura Boldrini giunge a Montecitorio e diventa la terza donna a presiedere la Camera dei deputati, appare subito come un presidente anomalo. Lei, che si è occupata per anni di diritti umani, di conflitti, di rifugiati e migranti, vuole aprire un dibattito sulle grandi questioni della società, e trasformare il Parlamento nella "casa della buona politica". E la buona politica è fatta di giustizia civile e sociale, di riconoscimento della dignità, di restituzione della speranza a chi sembra averla perduta. Raccontando dall’interno l’istituzione di cui ha accettato di mettersi al servizio, Laura Boldrini conferma la volontà di farla divenire anche il luogo di una nuova cittadinanza, dimostrando che la rotta può essere invertita.

Lo sguardo sociologico

Lo sguardo sociologico

A cavallo del secondo conflitto mondiale il celebre dipartimento di Sociologia dell’Università di Chicago ebbe Everett Hughes tra le sue figure eminenti. Allievo di Park e Burgess, poi a sua volta maestro di Becker e Goffman, infine ispiratore di …

Lo sguardo vagabondo. Il fl...

Lo sguardo vagabondo. Il fl…

Utilizzata a partire dall’Ottocento per designare poeti e intellettuali che passeggiando tra la folla ne osservavano criticamente i comportamenti, codificata da Benjamin nell’opera miliare sui "Passages" di Parigi, la nozione di flâneur …

La democrazia in Europa. Gu...

La democrazia in Europa. Gu…

Gli europei vorrebbero essere forti come se l’Europa fosse unita, ma senza cedere neanche una parte della propria sovranità nazionale, come se l’Europa unita non esistesse affatto. Questa contraddizione è diventata inaccettabile. Le derive della f…

Il manuale del quiz

Il manuale del quiz

Il quiz presentato come arte di svago per tutti, quale soddisfazione del curioso e passione dell’enigmista ma anche come buon compagno di chi ama giocare e apprendere sorridendo. Il quiz come esercizio di pratica attualità, quando insegna qualcosa…

Bentornati in casa Esposito...

Bentornati in casa Esposito…

Prendete un camorrista sfigato e imbranato. Uno di quelli che più disgraziati non si può. Inseritelo in un contesto familiare molto allargato e variopinto: una moglie procace e autoritaria, una figlia ribelle e coraggiosa, un figlio che ama solo i…

L' Aquila nel regno. I rapp...

L’ Aquila nel regno. I rapp…

Fra le città del regno di Napoli, l’Aquila aveva una fisionomia peculiare ma al contempo rappresentativa della dialettica politica fra i centri urbani e la corte. Questo volume affronta il tema dei rapporti città-monarchia, proponendo una lettura …

La luna e i falò

La luna e i falò

Pubblicato nell’aprile del 1950 e considerato dalla critica il libro più bello di Pavese, "La luna e i falò" è il suo ultimo romanzo. Il protagonista, Anguilla, all’indomani della Liberazione torna al suo paese delle Langhe dopo molti an…

Questa casa non è un ospizi...

Questa casa non è un ospizi…

L’incredibile avventura di Meg inizia il giorno in cui sua madre Addie – una donna impossibile: ricca, egoista, alcolizzata, ma soprattutto convinta di poter indulgere a qualsiasi capriccio avendo trionfalmente superato il traguardo degli ottant’a…

Dizionario delle cose perdute

Dizionario delle cose perdute

Una volta, c’era la banana: non il frutto amato dai bambini, bensì l’acconciatura arrotolata che proprio i bimbi subivano e detestavano ma che veniva considerata imprescindibile dai loro genitori. I quali, per bere un buon espresso, dovevano entra…

Manifesto dell'antimafia

Manifesto dell’antimafia

La mafia non è misteriosa né invincibile. Negli ultimi trent’anni molto è stato fatto per conoscerla e combatterla meglio, ma ancora esiste una barriera di luoghi comuni dietro cui essa si protegge. Riguardano non solo la sua struttura e le sua at…

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *