Quando Nina Simone ha smesso di cantare Titolo: Quando Nina Simone ha smesso di cantare
Autore: Darina Al-Joundi,Mohamed Kacimi
Traduttore: M. Botto
Editore: Einaudi
Anno edizione: 2009
EAN: 9788806196752

Darina è una donna giovane e bella. Una donna troppo libera in una città dilaniata dalla guerra dove essere donne non è facile ed essere libere è solo un sogno. O una condanna. ‘Assim è suo padre. Un intellettuale laico in esilio, innamorato dell’alcol, del poker e del jazz, che insegna alla figlia il piacere del buon vino, l’amore per la letteratura e ad esser sempre libera e ribelle. Libera dalle regole, dalle tradizioni, dalle religioni, dagli uomini e dai mariti, da tutti quelli che pensano, ad esempio, che la verginità sia una dote per la donna. Ma a Beirut è l’inferno. Bombardamenti, massacri, fame, isolamento. Una lunga, agonizzante guerra civile.

L’unica legge è quella delle armi. Per gli adolescenti che vivono lì la guerra con la sua adrenalina è una droga, come lo è l’hashish o il sesso che si fa per dimenticare l’orrore o la roulette russa che si prova per sentirsi vivi. Darina lo sa e sperimenta tutto fino in fondo e fino in fondo paga le conseguenze della sua folle ribellione. Poi una notte, dopo la morte del padre, viene picchiata e rinchiusa dalla sua famiglia in manicomio dove l’unico modo che ha per sopravvivere è fingersi pazza e scrivere su fogli immaginari la sua storia. Questa storia. Una storia vera, autobiografica, raccontata ad alta voce.

L' indomabile. Simone Weil

L’ indomabile. Simone Weil

L’avventura umana di Simone Weil è difficile da inquadrare con categorie univoche o da imbrigliare in facili schemi di lettura. Simone fu senz’altro ciò che oggi definiremmo un’intellettuale impegnata, elaborò una filosofia che manuali e voci enci…

La manifestazione di Gesù C...

La manifestazione di Gesù C…

Il mistero della presenza umana di Gesù Cristo, del suo "volto", viene qui analizzato da diversi punti prospettici. L’incarnazione come storicità e trascendenza: il rapporto tra le testimonianze storiche e il "salto" della fede…

Il narcisismo

Il narcisismo

Nel linguaggio comune siamo abituati ad associare al termine narcisismo vanità, esibizione, megalomania ma anche nevrosi e comportamenti patologici. Siamo fuori strada: il narcisismo è una dimensione fondamentale e normale dell’attività psichica, …

Non aspettiamo l'apocalisse...

Non aspettiamo l’apocalisse…

"Tutto questo succede nella Terra dei fuochi, che è la mia terra. Al tempo dei papiri e delle tavolette cerate era la Campania felix, in quello di Twitter e Facebook è la pattumiera d’Italia. Una discarica dove ogni anno vengono avvistati sei…

Un cielo pieno di lucciole

Un cielo pieno di lucciole

Blessing è una ragazzina fortunata. Vive in una casa bella e comoda a Lagos, in Nigeria, ha due genitori che ama, un fratello più grande, Ezikiel, intelligente e studioso, e come lui frequenta una scuola prestigiosa in città. All’improvviso, però,…

Body Art

Body Art

La costa oceanica semideserta. Una vecchia casa. Rey, un maturo regista, e Lauren, una giovane body artist, sono sposati da pochi mesi quando lui si uccide, lontano, a New York. Lei rimane nella casa isolata e la lenta elaborazione del lutto passa…

I conti del comunismo

I conti del comunismo

Riconsiderare l’esperienza comunista non significa per Schiavone dimenticare il significato storico e teorico di quella "formazione" alla politica che ha segnato diverse generazioni nel mondo intero. Il percorso dell’autore è duplice. Da…

Natale in allegria. Ediz. i...

Natale in allegria. Ediz. i…

Un libro per i più piccini, con figure coloratissime, musichette natalizie da ascoltare, linguette da sollevare e tante superfici tattili tutte da esplorare. Ideale per stimolare le abilità percettive dei bebè. Età di lettura: da 9 mesi.

Il rapimento di Proserpina....

Il rapimento di Proserpina….

La fine del IV secolo dell’era cristiana vede, nella penisola italica, profonde trasformazioni della sensibilità letteraria e religiosa. Nel cuore di un impero d’Occidente ormai prossimo alla fine, dove convivono gli idiomi germanici da un lato (l…

La crisi non è finita

La crisi non è finita

Nel settembre del 2006, dal podio del Fondo monetario internazionale, un professore di economia della New York University ammonì i presenti su un imminente, terribile crack dell’economia mondiale, innescato dalla crisi dei mutui immobiliari americ…

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *