Si crede Picasso. Come distinguere un vero artista contemporaneo da uno che non lo è Titolo: Si crede Picasso. Come distinguere un vero artista contemporaneo da uno che non lo è
Autore: Francesco Bonami
Editore: Mondadori
Anno edizione: 2010
EAN: 9788804600763

Da Francesco Vezzoli ad Arnaldo Pomodoro, da Joseh Beuys a Vanessa Beecroft, da Damien Hirst a Michelangelo Pistoletto: che si tratti di artisti notissimi oppure del tutto sconosciuti, di ognuno di questi ci resta sempre il dubbio che sia un nome del tutto sopravvalutato e non del grande genio che ci hanno detto. Davanti a una qualsiasi opera d’arte contemporanea ci resta spesso addosso quella spiacevole sensazione di essere di fronte a una truffa e che l’autore di quella "bizzarria" prima o poi verrà smascherato. Oppure siamo davvero di fronte al nuovo Picasso… ma niente lo lascerebbe supporre. Francesco Bonami, oggi forse il più noto critico e curatore italiano di arte contemporanea nel mondo, torna all’universo di cui è grandissimo esperto e ci insegna a districarci in questa complicata faccenda: come distinguere un vero artista da un ciarlatano. Dopo il successo di "Potevo farlo anch’io", con questo libro riprende a raccontarci, con il suo modo scanzonato e irreverente, le vite e le peripezie dei più grandi artisti degli ultimi decenni, ci spiega perché sono davvero grandi e come non confonderli con quanti veri artisti non sono affatto.

La signora della pittura. V...

La signora della pittura. V…

Sofonisba Anguissola è una figura unica nella pur straordinaria stagione del Rinascimento italiano. Nata in una famiglia nobile di Cremona intorno al 1530 fu avviata dal padre, insieme alle sei sorelle, allo studio delle arti, e in particolare del…

Simboli e segreti. Michelan...

Simboli e segreti. Michelan…

Nelle parole del suo contemporaneo e ammiratore Pietro Aretino – "Il mondo ha molti re e un sol Michelangelo" – può essere riassunta l’unicità e l’universalità di un artista che, come nessun altro, ha raggiunto livelli d’eccellenza ancor…

Vermeer. L'artista, la fami...

Vermeer. L’artista, la fami…

Sulla vita di Johannes Vermeer non abbiamo molte notizie. Il libro di Montias, ricco di documenti di prima mano, viene dunque a colmare una lacuna, inserendo le vicende di Vermeer nel più ampio contesto della sua città, Delft, e del suo tempo. Int…

Il sublime al tempo del con...

Il sublime al tempo del con…

I fondamenti dei progetti di architettura di successo mediático hanno proposto negli ultimi trent’anni un rovesciamento dell’idea di sublime come identificazione con la cultura del capitalismo finanziario globalizzato. Ciò impedisce ogni presa di …

Arte, percezione e realtà. ...

Arte, percezione e realtà. …

Il volume, pubblicato per la prima volta da Einaudi nel 1972, raccoglie tre saggi, rispettivamente dello storico dell’arte Ernst H. Gombrich, dello psicologo Julian Hochberg e del filosofo Max Blach. I tre studiosi affrontano il tema dei diversi m…

Nati sotto Saturno. La figu...

Nati sotto Saturno. La figu…

Chi sono i ‘nati sotto Saturno’? I filosofi rinascimentali scoprirono in alcuni artisti del loro tempo le caratteristiche del temperamento saturnino: erano egocentrici, lunatici, nevrotici, ribelli, infidi, licenziosi e stravaganti. Rudolf Wittkow…

Fotografia creativa. Corso ...

Fotografia creativa. Corso …

Scopri e sviluppa il tuo talento grazie all’esperienza di un grande maestro della fotografia.

«I fotografi creativi riflettono se stessi nel mondo, e del mondo si fanno specchio: così, riescono a rendere visibile l’invisibile…

Santi e patroni. Come ricon...

Santi e patroni. Come ricon…

Quello dei santi è un fenomeno presente in molte religioni. Questo volume si occupa dei santi della cristianità cattolica. I santi sono riconoscibili perché caratterizzati da oggetti, segni o atteggiamenti che vengono chiamati "attributi&quot…

Nati sotto Saturno. La figu...

Nati sotto Saturno. La figu…

Chi sono i ‘nati sotto Saturno’? I filosofi rinascimentali scoprirono in alcuni artisti del loro tempo le caratteristiche del temperamento saturnino: erano egocentrici, lunatici, nevrotici, ribelli, infidi, licenziosi e stravaganti. Rudolf Wittkow…

Quelli che dissero no. 8 se...

Quelli che dissero no. 8 se…

L’8 settembre 1943, quando dopo 1201 giorni di guerra il maresciallo Pietro Badoglio annunciò la firma dell’armistizio con gli Alleati, circa seicentomila soldati italiani si trovavano rinchiusi nei campi di prigionia che inglesi e americani aveva…

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *