Sviluppo e tutela dell'ambiente attraverso i grandi eventi. Il caso delle olimpiadi Torino 2006 Titolo: Sviluppo e tutela dell’ambiente attraverso i grandi eventi. Il caso delle olimpiadi Torino 2006
Autore: Pietro Caratti di Valfrei,Dora Lanzetta
Editore: Il Mulino
Anno edizione: 2006
EAN: 9788815108517

Il volume illustra una innovativa ricerca che ha seguito la programmazione dei Giochi olimpici Torino 2006, con l’obiettivo di valutarne la sostenibilità sotto il profilo dell’impatto sull’ambiente e sul territorio. All’attualità del tema si coniuga il suo valore paradigmatico: Torino 2006 costituisce infatti un importante laboratorio per la "Valutazione ambientale strategica", prevista dalla direttiva europea 2001/42/CE, e che ha visto in questa occasione una delle sue prime applicazioni.

Di particolare rilievo l’esame della metodologia -ANSEA, Analytical Strategic Environmental Assessment adottata per l’analisi ambientale del processo olimpico, e intesa a focalizzarne i momenti decisionali di più immediata incidenza sull’ambiente.

Fiumi. Lungo le grandi stra...

Fiumi. Lungo le grandi stra…

La nuova avventura di Ettore Mo si snoda lungo i percorsi tortuosi dei fiumi più ricchi di storia. È un itinerario che tocca in India le città sante lungo il Gange e la controversa diga sul Narmada, che potrebbe provocare catastrofi ambientali e d…

Alla ricerca delle leggi di...

Alla ricerca delle leggi di…

Il mondo in cui viviamo e che comprendiamo meglio è quello misurato dal metro e dall’ora, che possiede quei precisi confini spaziali e temporali in cui siamo cresciuti e ci siamo evoluti. Oggi è chiaro però che c’è dell’altro, sopra e sotto. Sotto…

I buchi neri. Misteriosi pr...

I buchi neri. Misteriosi pr…

Nel nostro immaginario sono sinonimi di mistero e distruzione; la fantascienza li ha spesso rappresentati come passaggi verso irraggiungibili universi paralleli. Ma sappiamo veramente cosa sono i buchi neri e quali caratteristiche hanno? Come si p…

Biologia delle piante di Ra...

Biologia delle piante di Ra…

La settima edizione italiana della "Biologia delle piante" di Raven ha subito la revisione più rilevante della sua storia. Ci sono stati infatti interessanti sviluppi in ogni settore, dalle peculiarità molecolari della fotosintesi alle n…

Che cosa resta da scoprire....

Che cosa resta da scoprire….

Quali meraviglie ci riserva la scienza nel XXI secolo? Un famoso divulgatore scientifico raccoglie la sfida e ci dice cosa resta ancora da scoprire, facendo il punto della situazione attuale e identificando nuove vie di sviluppo nell’astronomia, n…

Metodologie biochimiche. Pr...

Metodologie biochimiche. Pr…

L’idea di scrivere un nuovo testo di metodologie biochimiche è nata dalla necessità di fornire agli studenti delle lauree triennali, particolarmente di scienze biologiche e di biotecnologie, un testo adatto alle loro esigenze. Questo testo tratta …

La chimica organica attrave...

La chimica organica attrave…

Per un approccio logico e sistematico alla chimica organica è indispensabile sviluppare corrette abitudini di studio, che questo libro si propone di esercitare: procedere nello studio giorno dopo giorno, perché la chimica organica è una materia in…

Politica dell'ambiente. Ana...

Politica dell’ambiente. Ana…

II volume è frutto dell’esperienza dell’autrice come docente di Politica dell’ambiente nell’Università di Firenze. Qui tratta l’argomento a partire dall’analisi dei motivi socio-culturali profondi per cui la questione ambientale ha assunto i carat…

La libertà di essere divers...

La libertà di essere divers…

La questione di quanto del nostro comportamento e delle nostre scelte sia determinato dal nostro patrimonio genetico e quanto invece dall’ambiente in cui viviamo, dalla cultura in cui siamo immersi, rimane a tutt’oggi attuale e incerta. Se da un l…

La scomparsa delle api. Ind...

La scomparsa delle api. Ind…

Esiste una celebre profezia attribuita al grande scienziato Albert Einstein secondo la quale all’umanità, nel momento in cui dovessero estinguersi le api, non resterebbero che pochi anni di vita. Si è sempre pensato che questo scenario catastrofic…

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *