Uccidi il padre Titolo: Uccidi il padre
Autore: Sandrone Dazieri
Editore: Mondadori
Anno edizione: 2014
EAN: 9788804611752

Un bambino è scomparso in un parco alla periferia di Roma. Poco lontano dal luogo del suo ultimo avvistamento, la madre è stata trovata morta, decapitata. Gli inquirenti credono che il responsabile sia il marito della donna, che in preda a un raptus avrebbe ucciso anche il figlio nascondendone il corpo. Ma quando Colomba Caselli arriva sul luogo del delitto capisce che nella ricostruzione c’è qualcosa che non va. Colomba ha trent’anni, è bella, atletica, dura. Ma non è più in servizio. Si è presa un congedo dopo un evento tragico cui ha assistito, impotente. Eppure non può smettere di essere ciò che è: una poliziotta, una delle migliori. E il suo vecchio capo lo sa. Le chiede di lavorare senza dare nell’occhio al caso e la mette in contatto con Dante Torre, soprannominato "l’uomo del silos", esperto di persone scomparse e abusi infantili. Di lui si dice che è un genio, ma che le sue capacità deduttive sono eguagliate solo dalle sue fobie e paranoie. Perché da bambino Dante è stato rapito e, mentre il mondo lo credeva morto, cresceva chiuso dentro un silos, dove veniva educato dal suo unico contatto col mondo, il misterioso individuo che da Dante si faceva chiamare "Il Padre". Adesso la richiesta di Colomba lo costringerà ad affrontare il suo incubo peggiore. Perché dietro la scomparsa del bambino Dante riconosce la mano del "Padre". Ma se è così, perché il suo carceriere ha deciso di tornare a colpire a tanti anni di distanza? E Colomba può fidarsi davvero dell’intuito del suo "alleato"?

Disonora il padre

Disonora il padre

La storia di un ragazzo nato a Pianaccio, sull’Appennino tosco-emiliano, che per sfuggire alla coscrizione della Repubblica sociale entra a far parte di Giustizia e Libertà e nel dopoguerra diventa caporedattore del "Resto del Carlino": …

Trilogia criminale: Nero co...

Trilogia criminale: Nero co…

Acre, provocatorio, incalzante e politicamente scorretto, Nero come il cuore ha segnato l’esordio narrativo dell’autore di Romanzo criminale. Sullo sfondo di una Roma antropomorfa, l’avvocato Valentino Bruio, indagando sulla misteriosa morte di un…

Tutto suo padre

Tutto suo padre

"Negli ultimi tempi mi capita di indugiare un po’ di più davanti allo specchio. Non un fatto professionale, come il trucco prima di uno spettacolo o una prova costume, o addirittura lo studio di una particolare espressione del viso; no, non è…

Un padre è un padre

Un padre è un padre

"Cara Paola". Quando apre quella lettera, il cuore le martella in petto per l’emozione. A ventidue anni, Paola è una giovane donna che ha vissuto solo il calore dell’abbraccio materno, e quelle parole sono il primo contatto con il padre,…

La casa del padre

La casa del padre

Premio Strega 1994. "Come per Flaubert, le cose sono per Montefoschi molto più importanti delle persone, ma descrivere la superficie delle cose non gli basta, sebbene lo faccia con molta passione. Vuole che le cose siano riempite d’ani…

Mio padre in una scatola di...

Mio padre in una scatola di…

"Qui ci sono le guardie e i ladri, bianco e nero, abitare in mezzo non è possibile. Può succedere che tu non te ne accorga, ma sei già o sporco di bianco o sporco di nero."

Michele Landa non è un eroe, e neppure un cri…

Cronaca familiare

Cronaca familiare

"Questo libro non è un’opera di fantasia. È un colloquio dell’autore con suo fratello morto. L’autore, scrivendo, cercava consolazione." Inizia così l’opera più intima di Pratolini, dedicata al difficile rapporto con il fratello perduto….

«Ricordati dei giorni del m...

«Ricordati dei giorni del m…

L’inesausto "pensare" di Israele sembra trovarsi al crocevia tra la riflessione speculativa di natura più propriamente filosofica, l’esegesi talvolta "avventurosa" – dei testi biblici e talmudici, le intuizioni mistiche della q…

La nascita di Gesù

La nascita di Gesù

Un libro cartonato per seguire la cometa fino alla stalla di Betlemme, con i pastori e i Re Magi. Tante alette da sollevare. Età di lettura: da 1 anno.

Un attimo prima della felicità

Un attimo prima della felicità

«Ho cominciato a scrivere nel 2005, ogni domenica, per dare notizie di mio figlio, ammalato di leucemia. Pagine e pagine di dubbi, speranze, risate, lacrime, piccole gioie condivise e coraggio… quello di un bambino di cinque anni… Quand…

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *