Uomini che piangono per niente Titolo: Uomini che piangono per niente
Autore: Maurizio Milani
Editore: Rizzoli
Anno edizione: 2013
EAN: 9788817067379

Maurizio Milani torna con una raccolta di storie complete (non sempre finite). E ancora una volta, in quel suo modo sghembo e forse inconsapevole, si rivela una delle poche voci in grado di descrivere con la giusta dose di poesia, cattiveria e paradossale lucidità la realtà dei nostri giorni malati di surrealtà acida.

Così con Milani incontreremo una gentilissima Angela Merkel in sauna, viaggeremo a spese del Comune, mangeremo in mensa con gli astronauti, semineremo ortiche o ci iscriveremo a una scuola serale per diventare prete. Perché in tempi come questi abolire il polistirolo, truccare le Olimpiadi o vestirsi da falso nomade possono rivelarsi attività straordinariamente utili, così come le tre lezioni per farsi arrestare al seggio elettorale e i consigli per far colpo sulla barista del porto di Acapulco se da un anno ti tiene sulla corda e sembra che voglia baciarti ma poi sul più bello si tira indietro. Quella che avete fra le mani è una guida molto completa alla normale, cinica follia quotidiana. Maurizio Milani è capace di far ridere, commuovere e riflettere nella stessa singola frase, con una combinazione di istantanee della nostra vita, di luoghi comuni e del loro rovesciamento.

Non avevo capito niente

Non avevo capito niente

Vincenzo Malinconico è un avvocato napoletano che finge di lavorare per riempire le sue giornate. Divide con altri finti-occupati come lui uno studio arredato con mobili Ikea, chiamati affettuosamente per nome, come fossero persone di famiglia. È …

Uomini, boschi e api

Uomini, boschi e api

"Vorrei che tutti potessero ascoltare il canto delle coturnici al sorgere del sole, vedere i caprioli sui pascoli in primavera, i larici arrossati dall’autunno sui cigli delle rocce, il guizzare dei pesci tra le acque chiare dei torrenti e le…

Crocevia. Ogni cosa mi appa...

Crocevia. Ogni cosa mi appa…

Passeggiare di notte per Milano, percorrere vie buie, seguendo solo il filo di un ricordo, di una musica da canticchiare, accompagnati dal ronzio dei neon, dai lumini di un chiosco notturno, dallo sferragliare dell’ultimo tram. In "Crocevia&q…

Non avevo capito niente

Non avevo capito niente

Vincenzo Malinconico è un avvocato napoletano che finge di lavorare per riempire le sue giornate. Divide con altri finti-occupati come lui uno studio arredato con mobili Ikea, chiamati affettuosamente per nome, come fossero persone di famiglia. È …

Non so niente di te

Non so niente di te

«Uno spiazzamento, sostenuto da un immenso amore.»Valeria Parrella

«Nessun genitore deve volere il meglio per suo figlio. E sai perché? Perché non lo sa cos’è meglio per lui.»

È un mattino di novembre. N…

Uomini di cenere

Uomini di cenere

In un immaginario ducato europeo, nel tempo sospeso e raggelato in cui imperversano gli uomini delle Bande Nere, un gruppo di amici ebrei si pone il problema della propria futura sopravvivenza. Uno di loro allora propone di fare "la Tontina&q…

Resistere non serve a niente

Resistere non serve a niente

Molte inchieste ci hanno parlato della famosa "zona grigia" tra criminalità e finanza, fatta di banchieri accondiscendenti, broker senza scrupoli, politici corrotti, malavitosi di seconda generazione laureati in Scienze economiche e rice…

Il resto di niente. Storia ...

Il resto di niente. Storia …

La marchesa Eleonora Pimentel de Fonseca, poetessa, scrittrice e una delle prime giornaliste europee è la protagonista di questo romanzo. L’autore la segue dall’infanzia a Roma all’adolescenza a Napoli e quindi per tutta la sua breve vita sino all…

Uomini e no

Uomini e no

Enne 2, un partigiano che vive la Resistenza a Milano nel 1944, è tormentato dall’amore impossibile per una donna sposata, Berta. Disperazione sociale ed esistenziale lo spingeranno a un’ultima, suicida impresa di guerra. Composto durante la Resis…

Il respiro del buio

Il respiro del buio

"Il respiro del buio" comincia con un viaggio in treno, alcune centinaia di chilometri che sanciscono l’ingresso in una nuova vita. Il servizio militare in Cecenia è finito, è tempo di tornare, ma per il protagonista la parola ritorno ha…

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *