Vincitori e perdenti. Come cambiano le pensioni in Italia e in Europa Titolo: Vincitori e perdenti. Come cambiano le pensioni in Italia e in Europa
Autore: David Natali
Editore: Il Mulino
Anno edizione: 2007
EAN: 9788815116079

In alcuni paesi europei, tra cui l’Italia, la spesa pubblica pensionistica arriva a sfiorare il 15% dell’intera ricchezza prodotta annualmente. Ciò basta a designare la previdenza come tassello fondamentale dei rapporti tra stato, mercato, società civile, famiglia e individuo. Ma, più direttamente, per ciascuno le pensioni sono una voce decisiva nel bilancio di un’intera vita di lavoro. Le riforme previdenziali non producono mai risultati omogenei: c’è sempre qualcuno chiamato a sopportarne maggiormente i costi, mentre altri ne ricavano soprattutto vantaggi.

Chi sono questi "contribuenti netti" e "beneficiari netti" delle riforme che stanno cambiando il volto dei sistemi pensionistici in Italia e in Europa? Quali categorie sociali si nascondono dietro le asettiche definizioni degli studiosi? Come districarsi nel ginepraio di pilastri e porzioni, importi forfettari e compensativi, prestazioni contributive e retributive, sistemi a ripartizione e a capitalizzazione, Tfr e super bonus? Un libro per capire gli interessi in gioco e le mosse dei protagonisti, siano essi partiti, sindacati, gruppi di pressione; una guida per orientarsi nella selva oscura delle nuove pensioni.

Mad in Italy. Quindici cons...

Mad in Italy. Quindici cons…

È un’impresa fare impresa in Italia. Qualcuno se n’è andato, qualcuno sta pensando di andarsene o se ne andrà per mettere in atto il proprio progetto all’estero. Altri invece sono rimasti, o rimarranno per realizzare qui la propria idea d’impresa….

Le misure coercitive indire...

Le misure coercitive indire…

Un istituto con portata generale, volto ad assicurare l’esecuzione indiretta: a questo tema sono dedicati gli scritti proposti. L’analisi si sofferma sui modelli di misure regolati da altri ordinamenti giuridici e sulle caratteristiche peculiari d…

La giustizia in Italia

La giustizia in Italia

"Fare giustizia" significa risolvere i conflitti che insorgono tra le persone, secondo i principi della legge e del diritto, attraverso l’intervento di un terzo che giudichi al di sopra delle parti. Detto così funziona egregiamente, ma i…

Spiriti animali. Come la na...

Spiriti animali. Come la na…

Già all’indomani del crollo del 1929, John Maynard Keynes metteva in guardia contro la teoria classica secondo cui solo la perfetta razionalità guida il comportamento economico: al contrario, diceva, anche la natura umana, sotto forma di tendenze …

La politica per la casa. Le...

La politica per la casa. Le…

L’abitazione è un bene primario, un’esigenza che viene soddisfatta dalle famiglie impegnando quote rilevanti del proprio reddito o per l’affitto o per il mutuo finalizzato all’acquisto. In Italia il mercato ha largamente prevalso nel creare l’attu…

Il capitalismo molecolare. ...

Il capitalismo molecolare. …

Nel Nord vi sono 67,9 imprese ogni 1.000 abitanti, la dimensione (molecolare) è di 4,9 addetti per impresa. Secondo i dati del CENSIS, di queste solo il 18,5% sono imprese manifatturiere e, sul totale di queste, il 13,7% sono imprese di servizi al…

La follia dell'Occidente. C...

La follia dell’Occidente. C…

Prostrato dalla crisi finanziaria, minato da politiche sconsiderate, afflitto da una popolazione sempre più anziana e impreparata, gravato da un debito pubblico esorbitante, il vecchio Occidente vacilla sull’orlo di un abisso. L’altra metà del mon…

Dentro la crisi 2009-2011. ...

Dentro la crisi 2009-2011. …

La ripresa economica, iniziata timidamente nella seconda metà del 2009, è proseguita nel 2010 ma ha interessato principalmente le economie emergenti; mentre il mondo più sviluppato sta uscendo dalla crisi più lentamente, con problemi irrisolti dal…

Una certa idea dell'Europa ...

Una certa idea dell’Europa …

Giovanni Agnelli non è stato solo il leader della Fiat, dell’ammiraglia del capitalismo italiano. È stato anche uno dei pochissimi esponenti della nostra classe dirigente ad aver raggiunto e mantenuto per quasi cinquant’anni una posizione di parti…

La crisi mondiale e l'Italia

La crisi mondiale e l’Italia

Questo volume ha quattro intonazioni che si intrecciano muovendo dalla crisi economico-finanziaria che ha colpito il mondo. La prima è che la crisi nasce e cresce negli USA a causa di un sistema troppo affidato al debito, con un aumento esponenzia…

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *