Zona Titolo: Zona
Autore: Mathias Énard
Traduttore: Y. Mélaouah
Editore: BUR Biblioteca Univ. Rizzoli
Anno edizione: 2014
EAN: 9788817074407

Di notte, un uomo viaggia solo su un treno diretto da Milano a Roma. Ha con sé una ventiquattrore piena di documenti scottanti e il progetto di venderli a caro prezzo a un importante personaggio molto vicino al Vaticano. Perché Francis Servain Mirkovic è una spia, e questa, così ha deciso, sarà la sua ultima missione. Ma chiudere con il passato è impossibile per chi come lui si porta addosso il peso della Storia. Perché nell’arco della sua vita avventurosa e crudele, Francis ha visto e fatto di tutto: è stato soldato nei Balcani in fiamme, trafficante d’armi, agente segreto, traditore e vinto, vittima e carnefice. Il Mediterraneo è da sempre la sua Zona d’azione, cuore sanguinante di un’Europa sfigurata dalla barbarie e dalla violenza. E adesso, mentre il treno Milano-Roma fila via nella notte, le macerie della sua vita privata e i disastri della storia collettiva si fondono in un caleidoscopio di fatti, idee, circostanze, persone. Il catalogo degli amici traditi e degli amori perduti si intreccia a quello delle atrocità perpetrate, delle trame ordite o svelate, dei sogni divenuti incubi.

L' epica romanza nel Medioevo

L’ epica romanza nel Medioevo

Questo volume ripropone le pagine scritte da due specialisti sulla poesia epica medievale di area romanza e pubblicate originariamente nel manuale "La letteratura romanza medievale" (a cura di C. Di Girolamo, 1994). Dopo aver fatto il pu…

Da zero a infinito. La gran...

Da zero a infinito. La gran…

Dallo zero all’infinito, dal vuoto nella scienza dei quanti ai buchi neri e all’ipotesi della "creazione dal nulla". È il "niente" il soggetto del saggio di John Barrow. Con un approccio accessibile, che abbraccia cosmologia e …

Il responsabile delle risor...

Il responsabile delle risor…

Un terrorista suicida si fa esplodere in un mercato di Gerusalemme. Una donna muore. Era straniera, viveva da sola in una squallida baracca di un quartiere di religiosi. Nessuno va a reclamare il suo cadavere all’obitorio. Eppure la donna aveva an…

Destinatario sconosciuto

Destinatario sconosciuto

Un piccolo libro che, una pagina dopo l’altra, una lettera dopo l’altra, racconta un’amicizia tra due uomini: un’amicizia che, per il luogo e il tempo del suo intrecciarsi, si trasforma in odio e precipita verso un’orribile vendetta. Martin Shulse…

Le mie illusioni danno sul ...

Le mie illusioni danno sul …

La versione di uno degli "sdraiati". Un quattordicenne racconta i suoi giorni e le sue notti. Le feste, la musica, il sesso, virtuale e no. Il tempo dell’adolescenza in presa diretta. Un romanzo-testimonianza lucido e pungente che ha fat…

Il linguaggio segreto dei f...

Il linguaggio segreto dei f…

Victoria ha paura del contatto fisico. Ha paura delle parole, le sue e quelle degli altri. Soprattutto, ha paura di amare e lasciarsi amare. C’è solo un posto in cui tutte le sue paure sfumano nel silenzio e nella pace: è il suo giardino segreto n…

Dove vanno a finire i nostr...

Dove vanno a finire i nostr…

Un tempo c’era solo la discarica. Oggi la filiera dei rifiuti parte prima e sempre più spesso, dopo la raccolta differenziata con i trattamenti biologici dell’umido, l’estrazione di ulteriori materiali riciclabili e il recupero dell’energia nei te…

Racconti dell'incubo

Racconti dell’incubo

Tutte le storie dell’incubo (cauchemar è la parola-chiave per lo scrittore) disseminate da Maupassant nelle sue quindici raccolte sono qui riunite, in una silloge che dà l’avvio alla pubblicazione integrale delle sue novelle, secondo un criterio t…

Nino mi chiamo. Fantabiogra...

Nino mi chiamo. Fantabiogra…

Una biografia a vignette. Con un tratto delicato, quasi melanconico, Paulesu reinventa un Gramsci che ha i tratti di un bambino. Capelli in disordine, occhiali, braccia lungo il corpo: sembra lo scolaro modello dei libri di lettura, sembra un pers…

Dire fare baciare. Istruzio...

Dire fare baciare. Istruzio…

Questo è un libro per femmine. Per quelle che rimpiangono la cesta dei giocattoli e per quelle che vorrebbero vivere dentro la trousse dei trucchi. Per quelle che aspettano il principe azzurro, per quelle che non lo vogliono, per quelle che lo han…

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *